Menu Chiudi

Working Title Film Festival, sesta edizione a maggio 2022. Pubblicato il bando di concorso

Torna, dal 9 al 14 maggio 2022, Working Title Film Festival – festival del cinema del lavoro. La sesta edizione si svolgerà in tre location della città di Vicenza: il Cinema Odeon – con la Nuova Sala Lampertico recentemente rinnovata – e i centri culturali Porto Burci e Caracol Olol Jackson.

Riparte dunque – dopo un anno di pausa seguito alla quinta edizione interamente online dell’ottobre 2020 – la macchina dell’evento nato nel 2016 per incoraggiare, attraverso le arti cinematografiche e audiovisive, una riflessione sul tema del lavoro, soprattutto in rapporto con la società contemporanea e il contesto politico e sociale. Il festival è promosso dall’associazione Laboratorio dell’inchiesta economica e sociale Lies, con la direzione artistica di Marina Resta.

Le sezioni di concorso

Il bando di concorso internazionale si apre ufficialmente oggi 28 dicembre, con la deadline per le iscrizioni fissata al 28 febbraio 2022. È possibile iscrivere opere audiovisive di qualunque genere sul tema del lavoro, in tutte le sue forme: manuale e creativo, collettivo e individuale, umano e robotizzato, del passato, del presente e del futuro.

Confermate le tre sezioni di concorso: Lungometraggi & Mediometraggi, aperta a film documentari, di finzione e di animazione sul tema del lavoro di una durata minima di 31 minuti; Cortometraggi, aperta a film documentari, di finzione e di animazione sul tema del lavoro di una durata massima di 30 minuti; ExtraWorks, aperta a film ibridi, sperimentali, video arte, videoclip sul tema del lavoro, senza limiti di durata.

WTFF6, come inviare il proprio film

Le opere dovranno essere state completate dopo il primo gennaio 2020 e non è richiesto che siano inedite. Tutte le opere in italiano devono essere sottotitolate in inglese, tutte quelle in lingua diversa dall’italiano devono avere i sottotitoli in italiano e/o in inglese.

È possibile inviare le candidature sia via email sia tramite la piattaforma FilmFreeway. Tutte le informazioni, in italiano e in inglese, sono disponibili sul sito del festival, a questo link.

Condividi

Leggi anche: