Menu Chiudi

Lo specchio infranto. Fare inchiesta ai tempi del frammento

Lunedì 6 settembre 2021 alle ore 18 ai Giardini della Rotonda di Piazza Mazzini a Padova, nell’ambito della programmazione dell’arena estiva del Cuc – Centro Universitario Cinematografico Padova, Lies promuove l’incontro aperto alla cittadinanza “Lo specchio infranto. Fare inchiesta ai tempi del frammento”.

Interverranno:
Emanuele Caon, Officina Primo Maggio
Mattia Frapporti, Zapruder
Elisabetta Nardin, Fornaci Rosse
Chiara Spadaro, Il De Martino. Storie voci suoni
Antonio Vesco, Cidv
Gianni Belloni, Lies

Perché questo incontro

Il Laboratorio dell’inchiesta economica e sociale (Lies) nel decennale della sua nascita promuove un incontro di riflessione sulla pratica dell’inchiesta e sul suo uso sociale.

Quando abbiamo iniziato la nostra attività scrivevamo che “fare inchiesta è un modo per dare dignità e riconoscibilità ai fatti sociali, alle piccole esperienze come ai grandi fatti globali. Ridare un significato alle cose e un loro posto nel mondo”.

Aldilà delle intenzioni altisonanti abbiamo provato a muoverci a livello del terreno e qualcosa abbiamo combinato.In particolare in ambito urbano, a Padova come a Vicenza, e poi cimentandoci, promuovendo il Cidv – Centro di documentazione ed inchiesta sulla criminalità organizzata del Veneto, con il tema, scivoloso, infido, ma potenzialmente fecondo, delle mafie.

E poi con il cinema, con il coraggioso Working Title Film Festival – Festival del cinema del lavoro a Vicenza. E nelle scuole grazie alla collaborazione con la Fondazione Fontana.Il nostro lavoro è spesso consistito, semplicemente, nel parlare con le persone, ascoltarne i racconti, le opinioni, le sensazioni, reperire informazioni, tessere i fili, ascoltare attentamente quello che gli interlocutori che di volta in volta sceglievamo avevano da raccontarci, e poi restituirlo in diverse forme e con diversi media.

Oggi ci rendiamo conto di come la pandemia abbia reso palese il carattere ideologico dell’individualismo imperante, ma a fronte della evidente necessità di coltivare legami e solidarietà, vediamo che l’attuale modello economico e dei consumi persegue una competizione sempre più insensata e demenziale, approfondisce distanze sociali e materiali, stimola conflitti distruttivi.

In questo quadro complesso pensiamo sia il momento di confrontarci con alcune realtà che sentiamo vicine per definire nuovamente il senso e la pratica del fare inchiesta, la sua utilità sociale, le sue possibilità di sollecitare cambiamento.

Le realtà invitate:

Officina Primo Maggio – https://www.officinaprimomaggio.eu/

Zapruder – http://storieinmovimento.org/zapruder/

Fornaci Rosse – https://www.fornacirosse.it/

Il De Martino. Storie voci suoni – https://www.iedm.it/2021/07/09/il-de-martino-31-in-stampa/

Cidv – Centro di Documentazione ed Inchiesta sulla Criminalità Organizzata del Veneto – http://www.cidv.it/

Foto di Kelly Sikkema da Unsplash

Condividi

Leggi anche: