Menu Chiudi

“Indagare la realtà. L’inchiesta sociale tra stereotipi e cambiamento”. Convegno a Padova

“Indagare la realtà. L’inchiesta sociale tra stereotipi e cambiamento” è il titolo del convegno in programma il 24 febbraio 2011 alle 16.00 a palazzo Moroni sede del Comune di Padova, con ingresso libero alla cittadinanza.

L’incontro è organizzato da Carta, Lo Straniero, Asu, con il supporto di Cgil Padova e della facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Padova, e la collaborazione di Re:fusi – associazione giornalisti veneti freelance.

Programma

“Indagare la realtà. L’inchiesta sociale tra stereotipi e cambiamento”
Giovedì 24 febbraio 2011 alle ore 16.00 alla sala degli Anziani di Palazzo Moroni, in via del Municipio a Padova. Aperto a tutti.

Saluti istituzionali:

Alessandro Zan assessore alle politiche ambientali del Comune di Padova

Gianluca Amadori presidente dell’Ordine dei giornalisti del Veneto

Gianni Riccamboni preside di Facoltà di Scienze Politiche, Università di Padova

Andrea Castagna segretario generale della Cgil di Padova

Interverranno:

Goffredo Fofi
 direttore de Lo Straniero

Giuliano Santoro della redazione del settimanale Carta

Barbara Di Tommaso di Studio APS di Milano, dedito all’analisi psico-sociologica

Luca Pes direttore della scuola di scienze sociali della Venice International University

Gianfranco Bettin scrittore, sociologo e assessore all’ambiente e alle politiche giovanili del comune di Venezia

Adone Brandalise filosofo, Università di Padova

Un esponente del direttivo di Re:fusi.

Coordina il convegno Gianluca Pozza, dell’Associazione Studenti Universitari.

Dopo il convegno, il primo laboratorio dell’inchiesta economica e sociale proseguirà con otto incontri, fra l’11 marzo e il 6 maggio, con altrettanti docenti: giornalisti, sociologi, geografi, antropologi, narratori. Le lezioni si terranno presso la facoltà di Scienze Politiche il venerdì pomeriggio.

Il laboratorio ha un costo complessivo di 80 euro per i lavoratori e di 60 euro per i precari disoccupati e studenti. Le iscrizioni [massimo 25 posti] sono aperte fino a lunedì 21 febbraio.

Condividi